Gerenza "Il Reggino"

Direttore Responsabile

 

Maurizio Gangemi

 

mauriziogangemi@ilreggino.it

mauriziogangemi@gmail.com

+39 349 19 56789

 

P.E.C.

ilreggino@pec.it


e-mail alla Redazione

redazione@ilreggino.it

 

in Redazione

 

Ugo La Camera

 

ugolacamera@ilreggino.it

+39 392 1000 901

 

sede Redazione

Via Marra Privata, 21/B - Gallico

89135 Reggio di Calabria

 

autorizzazione del Tribunale

di Reggio Calabria

nr. 8 del 23 ottobre 2009

 
 
 
 

Partners

Orsomarso (Cs): da location per film a destination di luoghi da visitare. Da Orsomarso parte l’idea di un nuovo tipo di turismo in Calabria Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Gangemi   
Giovedì 16 Novembre 2017 15:12

(1065) Nel piccolo ma suggestivo borgo di Orsomarso, location principale della famosa fiction TRUST, prodotta dalla FOX, che sarà vista in tutto il mondo nei principali canali televisivi, si è parlato delle opportunità offerte dal fenomeno del (cine)turismo. Nell’occasione, organizzata

 

dall’Amministrazione Comunale di Orsomarso, è stata dimostrata l’efficacia di questo nuovo strumento di promozione, illustrando quali e quante possono essere le ricadute positive sulla qualità di eventuali nuove presenze stagionali. A illustrare la visione e gli elementi positivi di questa specifica esperienza, da cui far partire un processo di comunicazione e pubblicità dei luoghi più belli e caratteristici della Calabria, attraverso le produzioni cinematografiche e televisive, sono stati il Sindaco di Orsomarso, Antonio De Caprio, il Presidente della Fondazione Calabria Film Commission, Giuseppe Citrigno, e il noto produttore Enzo Sisti, della società Lotus Production. L’esperienza vissuta dalle comunità di Orsomarso, Civita e Camigliatello Silano, ha dimostrato pienamente quali possono essere le ricadute e i benefici ottenuti dal passaggio di una produzione cinematografica o televisiva in quei luoghi. Non è un caso se i tour cinematografici sono in piena ascesa in tutto il mondo, dove dormire nello stesso albergo di un film, che si è girato in una determinata località, o cenare nello stesso ristorante, dove si svolge una scena principale, viene considerato un elemento aggiuntivo di scelta da parte di chi vuole vivere una vacanza, oltre che di chiaro vantaggio rispetto a qualunque altra possibile forma di comunicazione o azione di marketing territoriale. Il dibattito, nato nel corso della conferenza stampa moderata dall’esperto di marketing territoriale, Valerio Caparelli, con la partecipazione della location manager Elisabetta Tomasso, ha messo in evidenza la forza che esprime il binomio cinema-territorio, nonché gli apporti economici e promozionali che ne conseguono alla presenza di una troupe e di un cast nei luoghi prescelti per lo svolgimento di una storia. “L’esperienza che sta vivendo la mia comunità - ha dichiarato il sindaco Antonio De Caprio - dimostra come cinema e territorio abbiano più di una concreta possibilità di trovare nel marketing un comune denominatore, che possa fare da volano per ambedue. Abbiamo accolto con favore e partecipazione la possibilità concessa dalla Calabria Film Commissione e dalla Lotus Production, perché siamo convinti della forza trainante che ha la visione dei nostri luoghi in una produzione cinematografica o televisiva”. Promuovere il territorio significa innanzitutto creare le condizioni di riconoscibilità dell’identità culturale, paesaggistica e produttiva dell’area geografica, che altrimenti risulterebbero slegate e non coordinate. Di questa visione ne è convinto anche il produttore Enzo Sisti, che nel ringraziare quanti stanno collaborando alla buona riuscita di questa esperienza, ha dichiarato: “Il film ha una sua vita, che non si esaurisce nelle sale, ma che si rilancia attraverso l’homevideo, la vendita dei dvd, la programmazione nelle pay tv, in internet, nei telefoni di ultima generazione o alle trasmissioni in chiaro. Senza parlare della longevità dei film di successo, che va ben oltre tutto questo. Azioni e momenti - ha proseguito Sisti – che sono uno strumento in più e un veicolo eccezionale di occupazione dei mercati turistici, perché offrono nuovi spunti e motivi di promozione di un brand territoriale. Penso, ad esempio, alla possibilità offerta dai dvd, che possono ospitare tra gli extra di quel film uno speciale in chiave turistica, dedicato alle location dove il film è girato”. Esiste una strategia mirata inerente all’influenza spontanea che il cinema o le fiction televisive hanno nei confronti di un processo di selezione di una determinata location da destinare a luogo per le vacanze. Di questo è ben consapevole il Giuseppe Citrigno, che nel suo intervento ha dichiarato: “In Calabria solo da qualche anno si è iniziato a conferire la giusta rilevanza alla tematica e al fenomeno del cineturismo. Il compito della Calabria Film Commision, oltre a quello di creare opportunità di crescita e sviluppo grazie a un settore strategico come il cineturismo, è proprio quello di riconoscere e mettere in contatto la visione di una produzione cinematografica di risonanza con i nostri luoghi spettacolari, per consentire la costruzione di un immaginario collettivo relativo al luogo stesso, non più considerato come semplice spazio, ma come possibilità di miglioramento della storia da filmare”.

 

Statistiche

Utenti : 6882
Contenuti : 13178
Tot. visite contenuti : 3399215

Cerca

Sponsor