Gerenza "Il Reggino"

Direttore Responsabile

 

Maurizio Gangemi

 

mauriziogangemi@ilreggino.it

mauriziogangemi@gmail.com

+39 349 19 56789

 

P.E.C.

ilreggino@pec.it


e-mail alla Redazione

redazione@ilreggino.it

 

in Redazione

 

Ugo La Camera

 

ugolacamera@ilreggino.it

+39 392 1000 901

 

sede Redazione

Via Marra Privata, 21/B - Gallico

89135 Reggio di Calabria

 

Editore

Associazione Culturale

"Leggende Amaranto"

Via Zona Industriale, 92

89121 Reggio di Calabria

 

partita iva/codice fiscale

02889720807

 

e-mail all'Editore

leggendeamaranto@ilreggino.it

acleggendeamaranto@gmail.com

 

autorizzazione del Tribunale

di Reggio Calabria

nr. 8 del 23 ottobre 2009

Partners

FIP Calabria: impianti, in attesa di risposte sulla chiusura del PalaGallo di Catanzaro Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Stampa FIP Calabria   
Martedì 13 Febbraio 2018 15:15

(124) La problematica impianti attanaglia sempre di più il basket in Calabria. Il Presidente della Fip Calabria Paolo Surace si è recato a Catanzaro per capire, analizzare ed intervenire sulla bruttissima vicenda legata al PalaGallo di Catanzaro che ha fatto sospendere repentinamente

ed in maniera cocente l’attività agonistica del basket e non solo. Il PalaGallo, conosciuto anche come PalaCorvo è stato uno scenario bellissimo di spettacoli di livello internazionale e di grandi manifestazioni sportive. Alla riunione catanzarese, in compagnia del Presidente federale erano presenti il Delegato  della Fip Catanzaro Angelo Scozia, il rappresentante dell’ufficio gare Alessandro Celli, ed il Giudice Sportivo Lionello Santoro oltre ai rappresentanti di Smaf, Nuovo Basket Soverato, Centro Basket Catanzaro e Jonica Basket. L’obiettivo comune è quello di fare gruppo in una situazione di incertezza e difficoltà. La Fip Calabria sta dialogando con il Coni regionale e provinciale. Il motto è univoco: è necessario e giusto rendere i PalaSport agibili ma non è corretto chiuderli repentinamente senza alcuna programmazione uccidendo l’attività agonistica, facendo sospendere partite e campionato e mortificando l’operato di giocatori, dirigenti e giovani atleti. Il dialogo è aperto, i controsensi sono molteplici in tutta la regione ma è doveroso confrontarsi per raggiungere una strada che abbia della logica e dei parametri di intervento.

Commenti

Effettua il login per inviare commenti o risposte.
 

Statistiche

Utenti : 6882
Contenuti : 13322
Tot. visite contenuti : 3432199

Cerca

Sponsor