Gerenza "Il Reggino"

Direttore Responsabile

 

Maurizio Gangemi

 

mauriziogangemi@ilreggino.it

mauriziogangemi@gmail.com

+39 349 19 56789

 

P.E.C.

ilreggino@pec.it


e-mail alla Redazione

redazione@ilreggino.it

 

in Redazione

 

Ugo La Camera

 

ugolacamera@ilreggino.it

+39 392 1000 901

 

sede Redazione

Via Marra Privata, 21/B - Gallico

89135 Reggio di Calabria

 

Editore

Associazione Culturale

"Leggende Amaranto"

Via Zona Industriale, 92

89121 Reggio di Calabria

 

partita iva/codice fiscale

02889720807

 

e-mail all'Editore

leggendeamaranto@ilreggino.it

acleggendeamaranto@gmail.com

 

autorizzazione del Tribunale

di Reggio Calabria

nr. 8 del 23 ottobre 2009

Partners

Palmi (RC): il Sindaco Ranuccio sull'approvazione del primo bilancio della sua Amministrazione Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Gangemi   
Giovedì 01 Marzo 2018 14:02

(38) "Ieri abbiamo approvato il nostro primo bilancio. La situazione economico-finanziaria dell’ente è preoccupante. Oltre la carenza di personale e i tanti e gravi danni commessi negli anni passati, a cui comunque va trovata soluzione, ci troviamo a fronteggiare una situazione

 

debitoria di diversi milioni di euro (solo per fare qualche esempio, circa 2.000.000 di euro per i rifiuti, circa 1.000.000 per fornitura elettrica, 300.000 già riconosciuti come debiti fuori bilancio in questi primi mesi). Tale situazione, inevitabilmente incide sulla concreta possibilità di spesa, tanto che ad esempio, con riferimento alla spesa corrente, rispetto all’anno precedente avremo a disposizione circa 300.000 euro in meno. È ovvio pertanto, che meno disponibilità economica c’è, meno servizi si possono offrire ai cittadini. In ogni caso, in considerazione delle passività, dei tagli alla spesa che si sono resi obbligatori o frutto invece di una nostra spending review (a esempio: eliminazione servizio portierato, drastica riduzione dei contributi da elargire, riduzione costi per telefonia e altre voci) abbiamo fatto il nostro bilancio, puntando e investendo su quelle che secondo noi rappresentano le questioni importanti per la città, da affrontare con priorità assoluta. Le poche risorse a disposizione quindi, le abbiamo destinate sostanzialmente: alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle scuole, triplicando le somme da utilizzare al tal fine per un totale di circa 80.000 euro rispetto ai circa 20.000 del passato; alla cura del manto stradale, investendo circa 120.000 euro per la manutenzione delle nostre strade (in passato erano circa 25.000); alla cura del decoro urbano, destinando somme appunto all’acquisto di arredo urbano, al potenziamento della video sorveglianza, alla manutenzione del verde e del patrimonio comunale in genere; al potenziamento della pubblica illuminazione, investendo anche qui somme importanti per illuminare adeguatamente la nostra città, che purtroppo oggi si presenta in molte parti al buio; alla manutenzione ordinaria e straordinaria della nostra rete fognaria, dei canali di scolo e dei punti di smaltimento delle acque meteoriche, fondamentale per prevenire allagamenti e smottamenti. Un’attività estremamente importante, già avviata, che dovrà diventare ordinaria. Queste, in sintesi, le grandi questioni su cui abbiamo deciso di puntare. Ciò, chiaramente, non significa che tutti gli altri campi dell’azione amministrativa saranno accantonati o trascurati, è ovvio però che le disponibilità economiche modeste portano a delle scelte ben precise, e la nostra volontà, in coscienza, sperando di rispondere alle richieste e alle attese dei concittadini, è quella di rendere la nostra città bella, accogliente, sicura e vivibile. Questo, alle condizioni date, rappresenta per noi il miglior bilancio che si potesse adottare e quanto detto, è bene precisare, non vuole rappresentare una scusa o un alibi, ma mira semplicemente a informare i cittadini sulle condizioni dell’Ente e sulle reali possibilità d'intervento. Siamo convinti, comunque, che operando scrupolosamente, grazie soprattutto a una programmazione oculata e di prospettiva, i bilanci futuri potranno essere meno esigui consentendoci quindi maggiori possibilità di azione”. Il Sindaco, avv. Giuseppe Ranuccio.

 

 

Statistiche

Utenti : 6882
Contenuti : 13390
Tot. visite contenuti : 3458365

Cerca

Sponsor