Gerenza "Il Reggino"

Direttore Responsabile

 

Maurizio Gangemi

 

mauriziogangemi@ilreggino.it

mauriziogangemi@gmail.com

+39 349 19 56789

 

P.E.C.

ilreggino@pec.it


e-mail alla Redazione

redazione@ilreggino.it

 

in Redazione

 

Ugo La Camera

 

ugolacamera@ilreggino.it

+39 392 1000 901

 

sede Redazione

Via Marra Privata, 21/B - Gallico

89135 Reggio di Calabria

 

Editore

Associazione Culturale

"Leggende Amaranto"

Via Zona Industriale, 92

89121 Reggio di Calabria

 

partita iva/codice fiscale

02889720807

 

e-mail all'Editore

leggendeamaranto@ilreggino.it

acleggendeamaranto@gmail.com

 

autorizzazione del Tribunale

di Reggio Calabria

nr. 8 del 23 ottobre 2009

Partners

Reggio di Calabria: il Sindaco Falcomatà «Spostamento Agenzia delle Dogane e dei Monopoli atto scriteriato. Non assisteremo inermi al tentativo di scippo» Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Stampa Comune di Reggio Calabria   
Giovedì 08 Marzo 2018 15:29

(185) «Incomprensibile e scriteriata la proposta avanzata dal Presidente del Comitato di Gestione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Giovanni Kessler, che prevede lo spostamento della sede della Direzione regionale per la Calabria e la Basilicata dalla Città Metropolitana di

 

Reggio Calabria per assegnarla a Catanzaro. Il piano presentato dal Comitato, oltre ad essere penalizzante per la nostra Città e nient’affatto funzionale rispetto alla riorganizzazione dell’Agenzia, viola anche una sentenza del Consiglio di Stato che riconosce Reggio Calabria quale sede della Direzione Regionale. Lunedì parlerò al Ministro Graziano Delrio della vicenda. Mi auguro che si possa risolvere positivamente anche perché su temi come questi non siamo disposti a fare passi indietro». Lo dichiara il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà. «Non assisteremo inermi all’ennesimo paradosso - ha aggiunto il Sindaco di Reggio Calabria - lo spostamento dell’Agenzia sarebbe l’ennesimo tentativo di scippo ai danni della nostra Città. Qui non si tratta di una semplice battaglia di campanile, ma di una scelta funzionale che adempie ad un dettato normativo ben preciso. Sono certo che i vertici ministeriali saranno in grado di riconoscere il passo falso - ha concluso Falcomatà - correggendo prontamente il tiro rispetto agli inspiegabili propositivi avanzati dal Comitato di Gestione».

 

Commenti

Effettua il login per inviare commenti o risposte.
 

Statistiche

Utenti : 6882
Contenuti : 13373
Tot. visite contenuti : 3452756

Cerca

Sponsor