Gerenza "Il Reggino"

Direttore Responsabile

 

Maurizio Gangemi

 

mauriziogangemi@ilreggino.it

mauriziogangemi@gmail.com

+39 349 19 56789

 

P.E.C.

ilreggino@pec.it


e-mail alla Redazione

redazione@ilreggino.it

 

in Redazione

 

Ugo La Camera

 

ugolacamera@ilreggino.it

+39 392 1000 901

 

sede Redazione

Via Marra Privata, 21/B - Gallico

89135 Reggio di Calabria

 

Editore

Associazione Culturale

"Leggende Amaranto"

Via Zona Industriale, 92

89121 Reggio di Calabria

 

partita iva/codice fiscale

02889720807

 

e-mail all'Editore

leggendeamaranto@ilreggino.it

acleggendeamaranto@gmail.com

 

autorizzazione del Tribunale

di Reggio Calabria

nr. 8 del 23 ottobre 2009

Partners

Comune di Reggio Calabria: il vicesindaco della Città Metropolitana Mauro: “Grazie all’uso sociale dei beni confiscati l’amministrazione Falcomatà dà sostegno morale e logistico alle famiglie della città metropolitana che hanno bambini ospedalizzati” Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Stampa Comune di Reggio Calabria   
Mercoledì 06 Giugno 2018 14:22

(465) Prosegue l’attività di utilizzazione ai fini sociali da parte del Comune di Reggio Calabria dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Ad intervenire sulla questione il vice sindaco metropolitano Riccardo Mauro. “Sono in pubblicazione nuovi bandi che permetteranno di

 

assegnare in assoluta trasparenza terreni e ulteriori immobili confiscati per realizzare finalità sociali, tra queste,  l’accoglienza delle famiglie dei bimbi ospedalizzati in città. Con questa ulteriore iniziativa – prosegue Mauro - l’amministrazione Falcomatà si rende “angelo custode” delle famiglie della città metropolitana che hanno bambini ospedalizzati, riuscendo ad offrire una rete a supporto del sistema sanitario, ponendo un tassello verso la costruzione di un sistema integrato che si sviluppa in servizi, spazi e attività a "misura di famiglia". Rappresentare le istituzioni significa immedesimarsi nelle situazioni di svantaggio che chiunque può attraversare in un periodo della vita – dichiara Mauro - il Comune di Reggio Calabria  pertanto riuscirà presto ad assicurare alle famiglie che arrivano in città,  per assistere i propri bimbi in ospedale, delle mura sicure, degli spazi a misura di famiglia, negli immobili confiscati individuati attorno alla zona dell’ospedale metropolitano. Non si tratta solo di offrire un tetto, ma un progetto di ospitalità integrata - ribadisce Mauro - volto a fornire sostegno logistico alle famiglie dedite all’assistenza dei figli in ospedale. Solo chi ha vissuto l'esperienza di avere un bambino ospedalizzato – ricorda il vicesindaco metropolitano - può comprendere fino in fondo la realtà che vivono i genitori dei piccoli degenti ricoverati nei diversi reparti del nostro Ospedale. Fondamentale in questi casi, oltre alla professionalità dei medici, è il supporto offerto alle famiglie, non solo dal punto di vista psicologico e morale, ma anche sul piano del sostegno logistico. Ma il nostro impegno e l’impegno dell’ufficio Beni confiscati su impulso della delegata Nancy Iachino si concentra su più fronti” rilancia l’avvocato Mauro. “E’ bene infatti ribadire come la prosecuzione spedita delle attività di sgombero delle famiglie della ex Polveriera, avviene grazie al lavoro, lontano dalla luce dei riflettori del team comunale, che rintraccia e rende idonei all’uso gli immobili confiscati. Grazie a questa attività costante sul campo, i tecnici insieme alla delegata del sindaco Iachino, stanno rendendo possibile nei fatti, superare il ghetto dell’ex Polveriera, per restituire diritto di cittadinanza a tutti.” 

 

 

 

Commenti

Effettua il login per inviare commenti o risposte.
 

Statistiche

Utenti : 6882
Contenuti : 13390
Tot. visite contenuti : 3458341

Cerca

Sponsor