Gerenza "Il Reggino"

Direttore Responsabile

 

Maurizio Gangemi

 

mauriziogangemi@ilreggino.it

mauriziogangemi@gmail.com

+39 349 19 56789

 

P.E.C.

ilreggino@pec.it


e-mail alla Redazione

redazione@ilreggino.it

 

in Redazione

 

Ugo La Camera

 

ugolacamera@ilreggino.it

+39 392 1000 901

 

sede Redazione

Via Marra Privata, 21/B - Gallico

89135 Reggio di Calabria

 

Editore

Associazione Culturale

"Leggende Amaranto"

Via Zona Industriale, 92

89121 Reggio di Calabria

 

partita iva/codice fiscale

02889720807

 

e-mail all'Editore

leggendeamaranto@ilreggino.it

acleggendeamaranto@gmail.com

 

autorizzazione del Tribunale

di Reggio Calabria

nr. 8 del 23 ottobre 2009

Partners

in provincia di Reggio di Calabria
Reggio Calabria: "caso Terzo Liceo", il Presidente della Provincia Giuseppe Morabito annuncia oggi la nascita di due Istituti Superiori con indirizzo scientifico Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Gangemi   
Venerdì 21 Maggio 2010 16:20

Dall'avv. Giuseppe Naim, del Coordinamento Genitori "Vinci-Volta", riceviamo e pubblichiamo. Sembra avviarsi a soluzione l’annosa problematica riguardante  i due Licei scientifici “A. Volta” e “L. Da Vinci” di Reggio Calabria e il cd Terzo Liceo Scientifico.La Provincia di Reggio Calabria, con una missiva a firma del Presidente Giuseppe Morabito, ha comunicato in data odierna all’Ufficio Scolastico Regionale e ai due Licei cittadini "Vinci" e "Volta", la volontà  di creare ben due poli scientifici, uno in zona Sud, presso l’I.T.C. “G. Ferraris” e l’altro presso il Liceo Classico "Nostro" di Villa San Giovanni che, trasformandosi entrambi in Istituti Superiori con un indirizzo “scientifico” decongestioneranno i due licei scientifici reggini. La decisione è stata frutto di una concertazione fra le parti interessate, della quale il Comitato Genitori "Vinci-Volta" (nella foto l'assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Reggio Calabria Sebastiano Vecchio, l'avv. Giuseppe Naim ed il prof. Martino Parisi durante l'incontro di qualche tempo fa al Ce.Dir.) apprezza sia il metodo che il merito, e che ha portato innanzitutto a scongiurare le ipotesi di trasferimento coattivo degli studenti dei due licei cittadini. Parte diligente e attiva è stata, innanzitutto, l’Amministrazione provinciale che si è profusa con l’impegno in prima persona del presidente Morabito, dell’assessore Nucera e del capo di gabinetto Condipodero, con una serie di incontri  con i genitori del Coordinamento, con l’Ufficio scolastico provinciale, con i presidi delle scuole interessate, il Prefetto, i tecnici, gli studenti, perché si pervenisse ad un intelligente uso delle risorse sia finanziarie, sia strutturali, sia umane, nel settore scolastico, basilare per la crescita dei nostri territori.

Leggi tutto...
 
La rivolta dei raccoglitori di arance: cronaca di uno scontro annunciato Stampa E-mail
Scritto da Katia Stefania Minniti   
Giovedì 14 Gennaio 2010 13:52

altaltaltaltRosarno, 7 gennaio 2010. Lo scenario che si presenta alle telecamere è apocalittico: auto distrutte (nella foto), cassonetti ribaltati sull’asfalto, vetrine dei negozi spaccate ed abitazioni danneggiate. Centinaia di lavoratori extracomunitari armati di spranghe e bastoni da una parte. Dall’altra, i rosarnesi inferociti che reagiscono violentemente con l’intento di allontanare gli stranieri. Nel mezzo, un cordone di forze dell’ordine in tenuta antisommossa per fronteggiare la situazione ed evitare una carneficina. Fattore scatenante della rivolta è l’aggressione a due africani, feriti da sconosciuti a distanza di poco tempo l’uno dall’altro con carabine ad aria compressa. Non versano in grave condizioni, ma la reazione dei lavoratori stagionali è comunque violenta. Rispondono alla provocazione devastando alcune delle vie principali della cittadina. La protesta degenera e causa due feriti tra i residenti: un bimbo che si trova a bordo di una vettura presa a sprangate ed una donna la cui auto viene data alle fiamme.

Leggi tutto...
 
Rizziconi: ucciso 18enne figlio di politico condannato per concorso esterno in associazione mafiosa Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Gangemi   
Domenica 06 Dicembre 2009 10:31

Una vendetta trasversale nei confronti del padre. Pur non escludendo alcuna ipotesi, sembra essere questa la prima pista che gli investigatori intendono seguire per dare un nome all'assassino di Francesco Maria Inzitari, di 18 anni, figlio di Pasquale (nella foto), ex politico dell'Udc, sospeso dal partito dopo essere stato arrestato nel maggio del 2008 e poi condannato, nel settembre scorso, a oltre 7 anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. Sulla matrice mafiosa del delitto, avvenuto a Rizziconi (Reggio Calabria), gli investigatori sembrano avere ben pochi dubbi.

Leggi tutto...
 
Movimento delle donne di San Luca e della Locride: "Andiamo al succo" Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Gangemi   
Sabato 05 Dicembre 2009 07:29

Al via la prima edizione di "Andiamo al Succo", la manifestazione di raccolta fondi ideata e organizzata dal Movimento Donne San Luca e della Locride. L'evento si svolgerà il 6-7-8 dicembre 2009, in 6 piazze italiane, dove verranno allestiti degli stand in cui saranno messe in vendita, ad un prezzo eco-solidale , le arance di San Luca: l'oro giallo della terra di Calabria. Le piazze italiane di riferimento sono quelle che finora hanno collaborato con il Movimento Donne di San Luca e della Locride e che hanno offerto la loro disponibilità a sostegno dei progetti che il movimento stesso promuove. Le città interessate sono  Reggio Calabria, Milano, Firenze, Pisa, Roma e Prato.

Leggi tutto...
 
Movimento delle donne di San Luca e della Locride: "Andiamo al succo" Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Gangemi   
Sabato 28 Novembre 2009 07:23

Al via la prima edizione di "Andiamo al Succo", la manifestazione di raccolta fondi ideata e organizzata dal Movimento Donne di San Luca e della Locride. L'evento, come da comunicato dell'Addetto Stampa del Movimento Angela Panzera, si svolgerà il 6-7-8 dicembre 2009, in 6 piazze italiane, dove verranno allestiti degli stand in cui saranno messe in vendita, ad un prezzo eco-solidale , le arance di San Luca: l'oro giallo della terra di Calabria. Le piazze italiane di riferimento sono quelle che finora hanno collaborato con il Movimento Donne di San Luca e della Locride e che hanno offerto la loro disponibilità a sostegno dei progetti che il movimento stesso promuove. Le città interessate sono  Reggio Calabria, Milano, Firenze, Pisa, Roma e Prato.

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.191192SuccessivoFine »

Pagina 192 di 192

Statistiche

Utenti : 6882
Contenuti : 13390
Tot. visite contenuti : 3458367

Cerca

Sponsor